Pilling 2 – Struttura

Un diagramma di Pilling si presenta come un grande rettangolo suddiviso da linee intere o tratteggiate in altri rettangoli più piccoli…..detto così è banale….. ma vediamo più dettagliatamente, con l’esempio di una delle più conosciute ed eseguite danze del repertorio RSCDS, come è strutturato un diagramma (l’immagine è tratta dal sito Scottish Country Dancing Dictionary).

Mairi's Wedding Keith Rose's Diagram

Sostanzialmente un diagramma è composto da tre parti

Una TESTA01 testa diagramma

Un CORPO02 corpo diagramma.jpg

Un FONDO03 piede diagramma.jpg

La TESTA riporta il nome della danza (MAIRI’S WEDDING) ed una serie di caratteri (8×40 R). Questa serie di caratteri indica che nella danza vi sono OTTO ripetizioni della sequenza coreografica, che ciascuna sequenza coreografica è composta da QUARANTA battute (bars) musicali e che il tempo musicale è un REEL.

Per il tempo di danza si hanno le seguenti abbreviazioni R=reel J=Jig S=Strathspey H=Hornpipe M=Medley. Quando si tratta di un medley si utilizza un’espressione matematica del tipo, ad esempio, M(64S+64R) come in Schiehallion reel oppure M3x(32S+32R) come in The Paris Celebration Medley.

Nel primo caso si indica che non si hanno ripetizioni della sequenza, si danzano in tempo di Strathspey i primi 64 bars ed in tempo di Reel i successivi 64, poi la danza termina. Nel secondo caso, invece, si indica che si danzano 3 ripetizioni (3x) di 64 battute ciascuna – la prima coppia danzante balla, secondo la coreografia prevista, le battute da 1 a 32 in tempo di Strathspey e le battute da 33 a 64 in tempo di Reel – poi si ripete la stessa sequenza con una nuova coppia danzante, e così via sino a completare le sequenze (nel caso indicato tre) previste dalla danza.

Il CORPO contiene con convenzione grafica la descrizione dell’intera sequenza della danza. Vedremo meglio nel successivo articolo come è strutturato.

Il FONDO contiene sul lato sinistro le indicazioni dell’autore ed informazioni sulla pubblicazione (anno, volumi etc.) (nel caso in esame James Cosh, 1959, 22 SCD & 1 other indica che la danza è stata pubbicata nel 1959 sul 22° volume delle danza della RSCDS e su un altra pubblicazione), mentre sul lato destro le informazioni relative al set (nel caso in esame 3C/4C longwise set indica che si tratta di una danza per tre coppie in un longwise set di quattro coppie). Con altri tipi di set queste informazioni si potrebbero trovare ad esempio nella forma 4C/4C square set (indica una formazione a square di 4 coppie) oppure 3T progressive (indica una danza formata da terzine che danzano in un Round the room set).

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...